Green makeover a costo zero con il Superbonus 110%

L’estate ha portato una bella novità per chi ha una proprietà da ristrutturare, che sia in un borgo pittoresco o in campagna, in una località di mare o tra i boschi. Il Superbonus 110% previsto nel Decreto Rilancio ha messo in campo facilitazioni mai viste prima che valgono anche per le seconde case e alleggeriscono moltissimo il carico di spesa, e in alcuni casi addirittura lo azzerano.

Negli ultimi tempi il pubblico ha riscoperto la bellezza delle escursioni all’aria aperta, della campagna e dei luoghi immersi nella natura. Lontano dai luoghi affollati, infatti, ci si sente più sicuri e a proprio agio. Le seconde case rurali o nei piccoli centri urbani sono tornate a vivere e a risuonare di voci, mentre i ristoranti dei resort, nelle ville e nei giardini hanno registrato un’affluenza che i loro colleghi di città possono solo sognare.

È un’occasione molto allettante per dare nuova vita alla vecchia casa di famiglia nel paesino, al rustico acquistato anni fa, magari con un bel terreno e tante idee: oggi possiamo contare su un aiuto per realizzare finalmente quell’agriturismo, il ristorante o il b&b dei sogni, dal cuore modernissimo e sostenibile, ma senza compromettere quel fascino d’antan che vi ha fatto innamorare.

Nuova vita alla seconda casa

Ma soprattutto, è il momento guardare al futuro con l’occhio dell’investitore. La casa di famiglia, riportata al suo giusto splendore potrebbe anche generare un reddito, circostanza che in questo momento storico non va sottovalutata. Molte case padronali, in Italia e all’estero, sono diventate le ambientazioni meravigliose di film e fiction, utilizzate quel tanto che serve per le riprese e rese immortali sullo schermo.

Inoltre, l’attenzione per l’ambiente sta ispirando sempre di più il mondo del turismo. Si stima che per la fine del 2020 saranno oltre 1,6 miliardi i viaggi ecosostenibili (dati WTO). Per un hotel a zero emissioni, o un ristorante ‘virtuoso’, cioè che produca il cibo che prepara e ricicli gli scarti – in compost ad esempio i turisti sono disposti a pagare sensibilmente di più, sapendo che la loro presenza non avrà un impatto negativo sull’ambiente.

Basta anche una piccola proprietà, non servono enormi tenute. Cosa c’è di più delizioso e intimo di un boutique hotel o una dimora di charme, con un giardino fiorito intorno, un patio o un gazebo dove rilassarsi e godere della brezza serale? L’importante è che sia caratteristica e unica nel suo aspetto, e nel contempo confortevole, funzionale ed efficiente.

I vantaggi di una ristrutturazione green

Una ristrutturazione di livello, in linea con tutti i moderni standard di sostenibilità ambientale, apre moltissime porte, non ultima quella del risparmio energetico che si traduce in bollette molto più leggere. Significa avere impianti moderni e senza dispersioni, utilizzare per gli esterni e gli interni materiali di nuova concezione che però rispettino l’impatto estetico originale dell’edificio.

Generalmente le spese si ammortizzano in pochi anni ma con il credito consentito dal Superbonus anche una fetta sostanziosa di costi iniziali sparisce dal budget.

Ora è il momento di agire. Grazie al Superbonus 110% fino al 31 dicembre 2021 si può intervenire sulle abitazioni, rendere isolanti le facciate, sostituire gli impianti di riscaldamento con altri moderni più efficienti ed ecologici, risparmiare calore con gli infissi, installare pannelli fotovoltaici per la produzione di energia, a costi (quasi) nulli.

Sono favorite in particolare le proprietà tipo villette a schiera o plurifamiliari, i casali, i palazzetti con poche unità indipendenti, per le quali si può decidere in autonomia quali interventi realizzare. Al contrario, i proprietari di appartamenti nei palazzi sono legati a quello che decide il condominio.

Cosa finanzia il Superbonus

I lavori finanziabili sono di due categorie, principali e trainati. Questi ultimi usufruiscono del superbonus solo se in abbinamento a un intervento principale. Ecco quali sono:

Principali:

  • interventi di isolamento termico sugli involucri dei palazzi (superfici opache)
  • sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale sulle parti comuni
  • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale sugli edifici unifamiliari o sulle unità immobiliari di edifici plurifamiliari funzionalmente indipendenti

Trainati:

  • interventi di efficientamento energetico
  • installazione di impianti solari fotovoltaici
  • infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici

Se rientrate nelle condizioni previste dal bando, potete sbizzarrirvi a immaginare la vostra casa del futuro, ecologica ed efficiente, bella fuori e dentro, rispettosa della natura e del portafoglio. È fondamentale però pensare questi interventi in modo unitario e organico, soprattutto per ristrutturazioni di un certo rilievo.

Orientarsi sul mercato non è facile, un progetto fatto da esperti sarà in grado di indirizzarvi sulle soluzioni più adatte e in linea con quello che sarà il volto della vostra nuova dimora. Nel contempo, garantire che tutto venga realizzato nei modi e nei tempi migliori per massimizzare i vantaggi del Superbonus.

E’ molto importante pensare questi interventi in modo unitario e organico. Soprattutto per ristrutturazioni di un certo rilievo, in cui non va trascurata la componente estetica e identitaria.

La casa non è solo l’unione di quattro mura e un tetto, ma un contenitore di sogni e affetti, avventure, di ricordi e di emozioni. Non merita forse di essere unica e indimenticabile?